Cucina d’autore: la vita a piccoli morsi

Valencia è un esempio di gastronomia sostenibile a chilometro zero e a base mediterranea. L’equazione “prodotto locale + magia e immaginazione + cucina di stagione” trova la sua massima espressione nell’ampia offerta di ristoranti locali di haute cuisine, un paradiso per chi ama assaporare la vita a piccoli morsi.   

Ci sono grandi chef nei templi gastronomici della città, che ti garantiscono la degustazione di autentiche tele culinarie create nelle loro cucine.  

Ecco qui i più importanti.  

 


Ricard Camarena

Ricard Camarena, che trasforma in una straordinaria esperienza tutto ciò che cucina raggiungendo lo status di un vero e proprio alchimista degli ortaggi grazie al suo profondo impegno ecologista, offre nel suo magnifico locale dell’ex fabbrica di Bomba Gens, premiato con due stelle Michelin e tre soli della Guida Repsol, il meglio del meglio. Propone sapientemente una cucina vegetale, con prodotti coltivati nel proprio orto, che gli è valsa la stella verde Michelin, che premia l'impegno per la sostenibilità in campo gastronomico. 

 

 

Ricard Camarena

 


El Poblet

Di altissimo livello è anche El Poblet, due stelle Michelin e due soli della Guida Repsol a due passi dalla piazza del Comune, la principale proposta del maestro Quique Dacosta in città e gestito molto bene dal giovane chef Luis Valls. Il suo menu combina le creazioni di Dacosta, molto presente a Valencia grazie alla vasta offerta di ristoranti, con l'amore di Valls per l'Albufera. Prestate attenzione alla sua formula particolare per reinventare i salumi e alle sue meravigliose texture. 

 

 

El Poblet

 


La Salita

La Salita, situata in una bella villa nel cuore del quartiere di Russafa, con una stella Michelin e due soli della guida Repsol, è il progetto che Begoña Rodrigo ha sognato mentre sperimentava in mezzo mondo e che ha saputo fondere gli aromi e i sapori della sua terra con quelli dell'Asia e dell'America Latina. Begoña Rodrigo dà alle verdure locali il posto che meritano con proposte molto personali che vi sorprenderanno. 

 

 

La salita

 


Riff

Bernd Knöller è il più valenciano degli chef tedeschi e l’anima del Riff, una stella Michelin e due soli Repsol, una proposta gastronomica consolidata situata nel cuore del quartiere dell'Eixample e con una sensibilità speciale per i prodotti del mare. Köller mostra anche la sua passione per i piatti a base di riso, all’interno di un modo di cucinare che reinterpreta in modo magistrale il concetto di dieta mediterranea. 

 

 

Riff

 


Lienzo 

In un ambiente minimalista con dipinti di artisti valenciani, María José Martínez offre una cucina mediterranea creativa con prodotti valenciani di stagione. Lo chef, con una stella Michelin e un sole della guida Repsol, prepara piatti delicati che sorprendono per l'originalità e il sapore delle salse e delle creme, serviti con un'estetica impeccabile. Una tela che ricorda l’orto, il mare, i sapori di sempre trasformati in autentiche opere d’arte.

 

 

LIENZO

 


Fierro

Con una stella Michelin e una lunga esperienza nelle cucine di Quique Dacosta, Germán Carrizo e Carito Lourenço hanno realizzato i loro sogni in questo piccolo ristorante vicino al mercato di Ruzafa. Qui propongono una cucina fusion con un approccio creativo e mediterraneo con radici nella loro Argentina natia.  

 

 

fierro

 


Kaido Sushi Bar 

Un giapponese molto speciale con una stella Michelin. Solo per 10 commensali, serve contemporaneamente direttamente al bancone un menù basato sui prodotti della costa valenciana, con i gamberi rossi come ingrediente principale.  

 

 

Kaido Sushi Bar

 


Saiti

È a Vicente Patiño che si deve la magia del Saiti, un ristorante con due Soli della guida Repsol situato tra il centro e i giardini del Turia, che difende una cucina moderna con una base tradizionale-mediterranea e menù per ogni stagione dell'anno. È un grande amante dei prodotti locali, come l'anatra dell’Albufera e l'anguilla, ed è molto meticoloso quando si tratta di lavorare gli ingredienti alla ricerca del sapore più autentico. 

 

 

Saiti

 


Kaymus

Il trionfo di Kaymus, premiato come Bib Gourmand dalla guida Michelin e con due soli della guida Repsol, si basa sulla tenacia di Nacho Romero, la mente in cucina che si distingue per un magnifico prodotto nel quartiere di Campanar. Propone una cucina libera e creativa con molto brio, evita le mode, sempre con la migliore materia prima e un'abilità magistrale con il punto di cottura del pesce. Non perdete l'occasione di provare l'insalata russa Kaymus con salpicón (insalata) di frutti di mare, le crocchette o le frittelle di merluzzo. 

 

 

Kaymus

 


La Sucursal

Con due soli della guida Repsol, è il risultato degli sforzi di diverse generazioni della famiglia Andrés-Salvador e un premio per il vostro palato dalla terrazza dell'iconico edificio Veles e Vents. Offrono a la carte, iniziando dai tanto celebrati e rinomati aperitivi, un piacere per i sensi, fino all'ultima delle loro proposte, e ovviamente senza mai girare le spalle al mare. I piatti iconici della matriarca, la compianta Loles Salvador, sono ancora presenti nelle elaborazioni, come il leggendario riso con le bietole. 

 

 

La Sucursal

 


Vertical

Allo stesso gruppo de La Sucursal appartiene Vertical, con due soli della guida Repsol, diretto da Jorge Andrés, e con le migliori viste sulla Città delle Arti e delle Scienze. Propone una rivisitazione permanente del ricettario valenciano con una tradizione rinnovata. Tra i menù degustazione ricordiamo "Sorolla. Visión y Sabores de España”, un’esposizione di sapori ispirata alla serie pittorica che Joaquín Sorolla realizzò per la Hispanic Society of America. 

 

 

VERTICAL

 


Apicius

Questo locale con due soli della guida Repsol ci porta la perfetta unione di tradizione e modernità, e propone un'importante offerta di menù, molto varia e basata sulla cucina mediterranea. In attesa dei prodotti di stagione, che condizionano positivamente l’offerta. Assaggiare le sue preparazioni precise e accurate è un vero e proprio lusso. 

 

 

Apicius

 

La lista dei grandi ristoranti di Valencia con cucina d'autore è molto più lunga. Così, non bisogna perdere l'opportunità di provare le meraviglie di Askua (due soli della guida Repsol), un ristorante specializzato in arrosti con il prodotto come protagonista principale e con midollo alla griglia, steak tartare e magnifiche carni come stelle indiscusse dell'esperienza; o Kabuki Komori, anch'esso con due soli della guida Repsol, che combina il meglio della cucina giapponese con le proposte locali. Esempi deliziosi sono l’esgarraet (peperoni con baccalà) di Gindara o il nigiri di anguilla maresa selvatica.