Rifugio antiaereo di Massarrojos

Plaza el Soñador 8, Masarrojos 46112 València

ZONA: Periferia


Anche nei paesi dell’area metropolitana di Valencia si edificarono rifugi antiaerei

È il caso di Massarrojos, in questo caso il rifugio è stato scavato direttamente nel terreno approfittando del substrato roccioso e non è realizzato in cemento armato come il resto dei rifugi della città. 

Questo rifugio, il cui restauro terminò alla fine del 2020, è scavato nel sottosuolo roccioso formando una galleria lunga circa 125 metri, di due metri di altezza e due metri di larghezza che ospitava 230 persone. 

Ai lati della galleria si trova una panca in muratura rivestita con mattonelle e in una delle parti laterali si aprono delle sale che danno respiro alla monotonia del tunnel. Sembra che una di queste fosse l’infermeria e l’altra ospitasse il sistema di ventilazione. 

Si iniziò a costruire alla fine della Guerra Civile e, anche se non si terminò, fu mantenuto fino alla fine della Seconda Guerra Mondiale nel caso in cui la città subisse l'invasione alleata; posteriormente, prima di essere murato fino al suo recupero, fu utilizzato come piantagione di funghi. 

Ottieni percorso