Skip to main content

Festività di San Vincenzo Ferreri a Valencia

Durante il secondo lunedì di Pasqua, la città di Valencia celebra la festa di San Vicente Ferrer, uno dei patroni della città. Forse è la città universale più valenciana che la città ha dato. Riconosciuto come la più grande fonte di miracoli della Chiesa

Ma senza dubbio, ciò che più caratterizza le celebrazioni sono le rappresentazioni della sua vita e miracoli negli "altari di Els". È un residuo della vita religiosa più ancestrale e diretta che è stata perpetuata nella città dal 1561.

"Els Milacres" sono drammatizzazioni dei miracoli attribuiti al santo patrono, che mettono in scena bambini sotto i 13 anni, sempre in versi e in lingua valenzana. Numerosi sono gli altari che sorgono nei diversi quartieri della città, sempre presieduti dall'immagine del santo.

Anche se il programma degli eventi dura per un'intera settimana, il suo vertice si svolge il giorno dell'anniversario, una data che il Comune non dimentica e ci ricorda il giorno prima, con l'aiuto dei Gremi de Campaners della Cattedrale, e la sua campana suona alle 7.30. Ma sarà tutto il giorno della festa, quando i suonatori di campane si preoccuperanno di una serie di tocchi per tutto il giorno.

Il suo punto più alto sarà raggiunto con la svolta delle campane all'uscita del Santo dalla Porta di Ferro durante la Processione Solenne. Indubbiamente, questa è una festa di particolare carisma e attrazione che attrae visitatori e visitatori, che uniscono il sole sulle nostre spiagge, già pieno in questo momento del mese, con la cultura e le radici valenciane.

Ci sono molti angoli della città in cui il suo impronta è latente:

  • La cattedrale (dove ha insegnato teologia)
  • San Esteban (dove fu battezzato)
  • Il Pouet (dove è nato)
  • Il convento dei predicatori (dove ha professato e fu prima ...)

Iscrivetevi al nostro blog!

Non perdete le migliori proposte per scoprire Valencia!

Subscribe