Utilizziamo cookie propri e di terzi ai fini dell’analisi della navigazione degli utenti.
Continuando con la navigazione se ne accetta l’uso. È possibile modificare la configurazione o ottenere ulteriori informazioni qui.

Cabecera
Pianifica il tuo viaggio Cosa fare a Valencia
Ricerca offerte
Che cosa cercate?
Check-in Seleccionar Fecha
Check-out Seleccionar Fecha
Esercizi
Visualizza hotel vicino a
Stelle
Home /  Cosa visitare a Valencia / Parchi e giardini di Valencia /

Elenco di tutti i parchi e i giardini di Valencia

JARDINES DEL TURIA (GIARDINI DEL TURIA)

Indietro
spacer

turia2

Antiguo cauce del Turia;
Valencia

Ingresso libero. Orario del Parco di Gulliver (Tel.: + 34 96 337 0204): da lunedì a domenica dalle ore10:00 alle 20:00 tutto l’anno eccetto nei mesi di luglio e agosto nei quali l’orario è dalle ore 10:00 alle 14:00 e dalle ore 17:00 alle 21:00.

Map
accesible
ja-turia1

DESCRIPCIÓN

Il Jardín del Turia è uno dei parchi naturali urbani più grandi della Spagna, uno spazio verde di oltre nove chilometri transitabili che attraversa la città con zone ludiche e sportive, nonché con angoli romantici dove perdersi. Dal Parque de Cabecera fino alla Ciudad de las Artes y las Ciencias, i Jardines del Turia sono un percorso ideale per correre, andare in bicicletta, per le famiglie e gli amanti della natura. L'antico letto del fiume, attraversato da 18 ponti con i loro secoli di storia, ospita su entrambi gli argini i principali musei e monumenti della città. Questo immenso giardino è costruito su un antico letto del fiume Turia che è stato deviato per evitare le continue innondazioni della città. Dopo la grande piena del 14 ottobre del 1957 che devastò la città, il letto del Turia a sud di Valencia fu deviato lasciando libera un'importante fascia di terreno che attraversa la città da ovest ad est, circondando il centro storico. Il parco fu inaugurato nel 1986. Diversi urbanisti e paesaggisti disegnarono i vari tratti del letto, riproponendo l'antico alveo del fiume e creando un percorso unico popolato da palme e aranci, fontane e pini, piante aromatiche e stagni, percorsi sportivi e roseti. L'immenso giardino inoltre confina con il Parque de la Cabecera e il Bioparc ad ovest e con l'avanguardista Ciudad de las Artes y las Ciencias nel lato opposto, quasi sulla foce. Potremmo dire che i Jardines del Turia collegano la savana africana, fedelmente riproposta nel Bioparc, con il mondo sottomarino e gli ecosistemi che si possono visitare nell’Oceanogràfic, o con lo spettacolare auditorio d'opera, il Palau de les Arts, entrambi nella Ciudad de las Artes y las Ciencias. Lungo il percorso ci sono altri punti interessanti, come il Gulliver, un immenso parco di scivoli dove i bambini, come se fossero Lillipuziani, scalano e scivolano lungo le dita, i capelli e la gambe di questa gigantesca figura di 70 metri. Non lontano da qui si trova il Palau de la Música, con un programma annuale completo, e ampi spazi nella parte esterna dove i piccoli dilettanti possono pattinare e giocare a calcio. Nel Parque de Cabecera si possono noleggiare piccole barche a forma di cigno e nei laghetti che circondano la Ciudad de las Artes y las Ciencias, nei mesi estivi ci sono sfere per camminare sull'acqua e canoe. Essendo Valencia una città in pianura, i Jardines del Turia sono un luogo ideale per gli amanti del running o per percorrerli in bicicletta, Segway o tandem. Nello stesso alveo si possono noleggiare questi piccoli veicoli. Lungo il percorso ci sono anche bar e caffetterie con vaste terrazze per riprendere forza. I Jardines del Turia sono attraversati da 18 ponti di diversi periodi e stili architettonici. Spiccano gli storici ponti di San José (XVII sec.), Serranos (XVI sec.), Trinidad (XV sec.), Puente del Real (XVI sec.) e Puente del Mar (XVI sec.); i ponti più recenti sono: il Puente de la Exposición, il Puente del 9 d’Octubre, il Puente de las Flores o il Puente de l’Assut d’Or; disegnati da Santiago Calatrava; il Puente de las Artes, vicino all'IVAM, di Norman Foster; o il Puente del Ángel Custodio, di Arturo Piera. L'antico letto unisce anche punti di visita obbligatoria a Valencia, come le torri di Serranos, la porta dell'antica muraglia che cinge Valencia e che oggi ha un belvedere magnifico sul centro storico e sui giardini; l'Instituto Valenciano de Arte Moderno (IVAM) o il Museo de Bellas Artes, tutti loro situati lungo l'argine del vecchio letto del fiume Turia, che oggi può fungere da guida per un interessante itinerario culturale per la città di Valencia.

spacerLOCATION

spacer
spacer
Il mio acquistoCARRELLO SPESA (0)