• Blog1
  • Blog3
  • Blog2
  • Blog4
  • Blog5
  • Blog6

Le novità di Valencia per un’estate in famiglia!

Appuntamenti e Svago, Cosa Fare, Cosa vedere, Gastronomia, In coppia, In famiglia Commenti (0)

Valencia è la città che non delude mai, figuriamoci in estate. La sua capacità di innovarsi e di saperti proporre attività così variegate, unita alle bellezze della natura e dell’arte, è ciò che la rende così attrattiva agli occhi del mondo! E anche per quest’anno ad animare la tua estate valenciana in famiglia ci pensa un calendario ricco di novità che saprà accontentare proprio tutti.

Partiamo dall’Hemisfèric della Città delle Arti e delle Scienze che per questa estate propone per le famiglie tre nuove attività speciali che faranno impazzire anche i più piccoli. La prima è “La Nocturnas” dove ad attendere grandi e piccini dal 4 luglio al 7 settembre, tutti i martedì e i giovedì, ci sarà un planetarista che condurrà i visitatori alla scoperta delle stelle e dei pianeti del sistema solare. La seconda novità riguarda la proiezione cinematografica di uno degli ultimi concerti del gruppo musicale degli U2 il quale, filmato in Sudamerica utilizzando tecnologia digitale in 3D e suono multicanale surround di altissima qualità, è in grado di farti vivere un’esperienza cinematografica fuori dal comune. Prendi nota: la proiezione dello ‘U23D’ avverrà tutti i sabati alle ore 22.00 dal 15 luglio fino al 9 settembre. Infine, dal 1 agosto sarà inclusa nella programmazione dell’Hemisfèric la pellicola IMAX ‘Viaje al Espacio. Próxima parada Marte’ sulle più importanti missioni intraprese per mezzo della tecnologia aerospaziale che in un prossimo futuro potrebbe addirittura condurci su Marte!  

Perfino lo sport si innova e allarga la sua vasta offerta a Valencia. La Città delle Arti e delle Scienze sa come mettere continuamente alla prova gli sportivi proponendo tre nuovissime attività acquatiche per adulti e bambini: le waterballs, giganti bolle di plastica che ti avvolgono completamente regalandoti la sensazione di stare rotolando sull’acqua, il kayak, ideale per chi vuole rimanere in forma divertendosi, e il paddle surf, rivisitazione del surf hawaiano che con l’aiuto di un remo ti permette di fare vere e proprie traversate in mare aperto.

E l’arte? Valencia ha pensato anche a quello allestendo, grazie al contributo della Hortensia Herrero Foundation, la mostra temporanea sull’acqua del lago della Città delle Scienze con sei imponenti sculture dell’artista Manolo Valdés, aperta al pubblico dal 28 giugno al 10 dicembre. Dopo la visita potrai votare la tua scultura preferita in appositi seggi distribuiti all’interno della Città, e quella che riceverà il maggior numero di voti, sarà acquistata dalla Hortensia Herrero Foundation per essere poi donata alla città di Valencia ed esposta presso la Marina.

Valencia, non dimenticare, è anche tanto mare, sole e natura! Con oltre 15 chilometri di spiagge, la possibilità di scelta è vastissima: si va dalle spiagge di Las Arenas, Malvarrosa ed El Cabañal, su cui sventola bandiera blu, a quelle incontaminate e allo stato naturale di El Saler o nel cuore del parco naturale dell’Albufera. Inoltre, se vuoi godere di questi spettacoli naturali a pochi minuti dal centro senza rinunciare al relax, Mar Y Sombra fa al caso tuo! Non offre, infatti, soltanto servizi di prenotazione di amache, ombrelloni o sedie ma anche massaggi rigeneranti che potrai concederti con la tua dolce metà mentre i bambini giocano in acqua.

Non solo mare e sabbia nella Valencia che accontenta tutti, ma anche tante piscine comunali che con un piccolo costo aggiuntivo ti garantiranno il servizio di vigilanza bagnanti sia per quelle olimpioniche che quelle di più piccole dimensioni adatte ai bambini. Ti segnaliamo la Piscina Parque del Oeste, il Polideportivo Benimaclet, la Piscina Parque de Benicalap o la Supera Ayora.

Ma vi sono anche tanti altri luoghi e modi attraverso cui affrontare il caldo e trovare refrigerio allontanandoti davvero di poco dal centro urbano. È il caso di Cullera, una delle località balneari più vicine al sud di Valencia, e di Gandìa, nota per avere ospitato la famosa dinastia dei Borgia nel quindicesimo secolo. Valencia ci riserva tante altre sorprese: pensa alle fantastiche piscine naturali dalle acque turchesi dei vicini fiumi Turia, Palanciá e Mijares, che diventano i luoghi ideali dove trascorrere momenti di puro relax, al fresco e a stretto contatto con la natura. C’è anche Chulilla, dove potrai fare bellissime nuotate all’aria aperta, e Navajas con le fantastiche cascate di Salto de la Novia.

E quando si parla di bellezze naturali mozzafiato come non citare il tramonto dell’Albufera, il più grande lago di Spagna che dà il nome al Parco Naturale: è uno scenario da condividere per esempio in famiglia con una gita in barca quando le tonalità rossastre e dorate si riflettono sulle acque del lago creando momenti magici ed emozionanti. Ma l’Albufera è anche il luogo in cui fino a ottobre i soci della “Asociació de La Vela Llatina de Silla” si esibiranno con le loro barche di legno per il piacere dei visitatori che assisteranno allo spettacolo.

Dopo tutte queste attività ti senti già stanco? Sappiamo allora cosa consigliarti per rigenerare le forze. Dopotutto, chi facendo ritorno da Valencia non ha potuto fare a meno di parlare dei Fartons con Horchata? Una bella merenda fatta da fartons caldi, dolci teneri e soffici, e horchata, bibita rinfrescante, è proprio un must culinario da assaporare in una delle tante terrazze tipiche della città per la pace delle papille gustative, per tutta la famiglia!

Valencia è una città dalle mille sfaccettature che ha tanto da offrirti facendoti vivere esperienze uniche per grandi e piccini!

» Appuntamenti e Svago, Cosa Fare, Cosa vedere, Gastronomia, In coppia, In famiglia » Le novità di Valencia per...
Su 13 luglio, 2017
Per
, , , , , , , , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »