• la huerta valencia
  • la huerta valencia
  • la huerta valencia
  • la huerta valencia

La Huerta di Valencia, cintura verde della città

No Categoria Commenti (0)

Conosci l’“orto” più grande della città? La Huerta di Valencia è una delle meno note ma sicuramente tra le più originali attrazioni di Valencia. Si tratta di una vera e propria “green belt” della città, estesa per oltre 40 comuni e ricoperta interamente da frutteti e coltivazioni. Le sue origini risalgono al periodo dei Romani ma il suo sviluppo è avvenuto soprattutto durante il Medio Evo.

Oggi, la Huerta è uno dei sei frutteti in Europa che sorgono sul limitare dei centri urbani, e testimonia la grande tradizione agricola valenzana, che continua a essere tramandata, non solo come simbolo dell’antico modo di vivere ma anche come esempio di uno stile di vita sostenibile e genuino. Il labirinto di piccole dighe e canali si dirama per tutta la sua estensione, collegati grazie alla complessa infrastruttura d’irrigazione fluviale, che è possibile ammirare in particolare nella zona del fiume Turia, nella zona ovest della città. Il suo funzionamento e amministrazione è gestito dal Tribunale delle Acque di Valencia, una della istituzioni più antiche e importanti della città, dichiarata Patrimonio dell’Umanità da parte dell’UNESCO e parte integrante della cultura di Valencia.

Visitare la Huerta è un’esperienza unica, che ti permetterà di conoscere il territorio urbano e rurale in tutti i suoi aspetti: dalle case tradizionali, alle fattorie e i mulini ad acqua, ai suoi stessi abitanti, che tramandano ancora oggi con orgoglio la grande eredità storica e culturale della regione. Qui potrai visitare alcune aziende agricole che producono riso, carciofi patate, uva e cipolle e naturalmente le famose arance valenzane, e che riforniscono la città con tanti prodotti a km zero. Diversi tour guidati toccano i campi di noci, dove è possibile degustare l’”horchata”, tipica bevanda dissetante, i bellissimi uliveti e i campi di luppolo, che forniscono la materia prima per alcune delle birre più buone della città.

Se vuoi soggiornare o semplicemente gustare la cucina locale troverai numerose occasioni per una sosta nella natura all’insegna del buon cibo. La Barraca Toni Montoliu, ad esempio, offre piatti della cucina locale come la paella, il sanguinaccio e le lumache, all’interno della Barraca, tipica costruzione locale. Proprio da qui partono le visite guidate negli orti valenzani: tante le attività incluse nei tour, come la passeggiata sul tipico carro trainato da cavalli, la preparazione della paella, e naturalmente un pranzo tipico preparato con prodotti locali. L’Hotel de La Playa offre una splendida vista sui campi e sulla costa, mentre se vuoi vivere l’esperienza in un’autentica casa colonica, vai a La Mozaira, nel cuore de la Huerta: il ristorante propone un menu con prodotti delle loro coltivazioni, con vista sulla splendida piscina e i rigogliosi giardini della tenuta. Esplora la Huerta e scopri la Valencia green!

 

» No Categoria » La Huerta di Valencia, cintura...
Su 18 maggio, 2015
Per

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »