• Valencia dall'alto
  • Turia Garden Valencia
  • Simulador espacial 2
  • maratona

10 buoni motivi per visitare Valencia nel 2018

Appuntamenti e Svago, Arte, Cosa Fare, Cosa vedere, Cultura, Dove dormire, Gastronomia, In famiglia, Natura, sport Commenti (0)

Valencia è una delle destinazioni più vivaci e dinamiche d’Europa, terza città più grande della Spagna è un mix di antico e moderno, di spiagge e cultura, di sapori e tradizioni e con il suo magnifico clima e le sue splendide spiagge è meta ideale da vivere tutto l’anno.

Ci sono un’infinità di esperienze e luoghi da vivere a Valencia, ecco 10 buoni motivi per visitarla soprattutto nel 2018:

1. Nuovi collegamenti aerei dall’Italia. Per volare a Valencia si può scegliere tra i tanti collegamenti della Compagnia aerea Ryanair dalle principali città italiane: Bologna, Orio al Serio (Bergamo), Bari, Torino, Pisa, Roma, Trieste, Venezia. Da maggio 2017 è attivo anche il collegamento da Napoli, mentre da ottobre quello con l’aeroporto di Malpensa. Sono, inoltre, attivi i voli operati da Vueling da Roma Fiumicino (tutto l’anno) e con Alitalia a partire da marzo 2018. Dal nostro Paese è sempre più semplice raggiungere la calda e accogliente Valencia.

2. La Città delle Arti e delle Scienze spegne 20 candeline
. La Città delle Arti e delle Scienze  è un esempio impressionante di architettura moderna. I suoi edifici avveniristici comprendono il Museo delle Scienze, il Palau de les Arts Reina SofiaOpera House, l’Hemisfèric, l’Umbracle, l’Oceanografic.
Per il 2018 tanti saranno gli eventi e le manifestazioni che ruoteranno intorno alla Città delle Arti e delle Scienze per celebrare e festeggiare il suo ventesimo anniversario.

3. Las Fallas, festa dichiarata Patrimonio Unesco
. Dal 15 al 19 marzo le vie e le piazze di Valencia si riempiranno di enormi sculture in cartapesta, con musica, spettacoli pirotecnici e una grande festa. Le fallas saranno bruciate alla mezzanotte del 19 marzo, dopo due giorni ricchi di concerti, spettacoli folcloristici, fuochi d’artificio, sfilate e altri eventi speciali.
Sarà possibile scoprire tutti i retroscena e i segreti delle fallas grazie ai Tour delle Fallas , che comprendono la visita ai principali punti della festa tradizionale, la più attesa dell’anno.

4. Aperture di nuovi esclusivi hotel nel cuore della città. Per il 2018 verrà inaugurato l’esclusivo cinque stelle lusso Hotel Marquès House. Sempre in tema di ospitalità di lusso, è prevista anche l’apertura di un altro hotel cinque stelle in Plaza Manises 7 – nei pressi del Palacio de la Generalitat – e per l’estate del 2018 l’apertura di un ulteriore cinque stelle lusso nei pressi della passeggiata lungomare di Paseo Neptuno. Si aggiungerà un nuovo hotel della NH Collection, con una terrazza rooftop con vista mozzafiato sulla città.
Il 2018 vedrà, poi, l’apertura di un nuovo aparthotel di lusso nel centro della città gestito dalla catena Myr Hotels, così come dell’esclusivo cinque stelle Hotel Palacio Valier, che aprirà a settembre 2018.

5. Ristorante stellato d’autore al Museo. Bombas Gens, un’antica fabbrica industriale situata nella periferia della città, inaugurato nell’estate 2017 come nuovo centro culturale e artistico, ospita mostre, incontri culturali, workshops & attività socio-culturali.
A febbraio il centro si arricchirà di due nuovi spazi ricavati dalla ristrutturazione di un’antica cantina e di un rifugio antiaereo
Inoltre, ci saranno appuntamenti imperdibili come la mostra “The Whiteness of the Whale” di Paul Graham, in calendario fino al 27 maggio,  pensata per sensibilizzare sulle ineguaglianze raziali e sociali; “Spaces: Uses and representations. Per Amor a l’Art Collection”, una mostra che raccoglie opere di diversi artisti e che, dal 9 marzo sino al 20 ottobre, metterà in scena le modalità con cui viviamo gli spazi di lavoro e di socializzazione; sempre dal 9 marzo al 20 ottobre, da non perdere anche “Joel Meyerowitz. Colección Per Amor a l’Art” una raccolta di centinaia di foto realizzate dal pioniere del colore Joel Meyerowitz durante il suo viaggio in spagna negli annì ’60.
Il centro d’arte moderna è anche la nuova sede del ristorante stellato di Ricard Camarena.

6. Città del running. A Valencia si svolgono da anni le maratone più spettacolari del mondo. L’arrivo e la partenza della Maratona di Valencia (www.valenciaciudaddelrunning.com) sono unici perché lo scenario è quello della Città della Arti e delle Scienze: la maratona comincia da un ponte che regala una vista indimenticabile e la fine si raggiunge “correndo sulle acque”, sopra una piattaforma di oltre 150 metri di lunghezza e 8 di larghezza.

Valencia, poi, ospiterà il 24 marzo 2018 il Campionato mondiale della mezza maratona, aperto non solo ad esperti atleti ma anche a tutti coloro che vogliono vivere la città di corsa. Gli appassionati del running potranno partecipare, inoltre, a un’altra famosa Maratona, la Mezza Maratona del 28 ottobre e la Maratona del 2 dicembre.

7. Nasce un nuovo skyline con vista a 360 gradi sulla città. L’Ateneo Viewpoint, un nuovo “mirador” alto 50 metri, offre ai visitatori spettacolari viste a 360 gradi sulla città. Il punto panoramico si trova in cima allo storico palazzo Ateneo Mercantil, nel cuore della città. Aperto tutti i giorni fino alle 20.30.

8. Una nuova mostra di Mirò. Nel 2018 l’artista Joan Mirò avrebbe compiuto 125 anni. Valencia lo celebra con una mostra a lui dedicata presso l’IVAM, Istituto Valenciano di Arte Moderna. saranno raccolte più di 100 opere dell’artista da 15 musei e istituzioni, “Mirò, Orden y desorden” durerà dal 15 febbraio al 17 giugno 2018. Un’occasione unica, per tutti gli appassionati d’arte.

9. Valencia premiata come miglior destinazione per famiglie. Valencia è la migliore città europea da visitare con i bambini.
I più piccoli hanno l’imbarazzo della scelta in questa città tra moltissime attività e luoghi da visitare! Possono, ad esempio, indossare il camice bianco e cimentarsi in esperimenti con la scienza e costruire case con le gru giocattolo presso il Museo delle Scienze Principe Felipe all’interno della Città delle Arti e delle Scienze. Ma anche fare yoga all’aria aperta, arrampicarsi come i lillipuziani su un Gulliver gigante di 70 metri presso i Giardini del Turia. Potrai attraversare con tutta la famiglia la savana africana presso il Bioparc o vedere oltre 500 specie dell’ecosistema marino all’Oceanografic .

10. Valencia, città dell’enogastronomia per eccellenza. Dalla Città delle Arti e delle Scienze all’antico Mercado Central, passando per Plaza de la Reina. Questi sono solo alcuni dei posti da visitare insieme ai tanti punti d’interesse gastronomico, come il nuovo ristorante stellato Sucede che va ad aggiungersi agli stellati El Poblet, Riff e Ricard Camarena. Per tutti gli appassionati di cucina e per chi vuole conoscere l’autentica gastronomia locale, c’è il Valencia Culinary Meeting che si svolgerà dal 25 febbraio al 3 marzo 2018: dieci ristoranti proporranno per una settimana menù a quattro mani, realizzati da rinomati chef nazionali e internazionali. Anche questa seconda edizione del festival gastronomico vedrà coinvolto il Mercado de Colón dove gli chef proporranno esperienze culinarie ai visitatori. Dalla metà di dicembre sarà possibile prenotare il proprio pranzo o la propria cena sul sito ufficiale dell’evento.
Un’altra kermesse culinaria irrinunciabile a Valencia ogni anno, in primavera e in autunno, è Cuina Oberta. Dieci giorni di puro gusto dove è possibile gustare i menu di oltre 60 dei migliori ristoranti della Città compresi i ristoranti stellati, a prezzi davvero speciali.

» Appuntamenti e Svago, Arte, Cosa Fare, Cosa vedere, Cultura, Dove dormire, Gastronomia, In famiglia, Natura, sport » 10 buoni motivi per visitare...
Su 28 dicembre, 2017
Per
, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »